Home / NEWS / LOVE & CRASH A PESCOCOSTANZO
Condividi
Pubblicato il 18 Agosto 2008

LOVE & CRASH A PESCOCOSTANZO

Va in scena a PESCOCOSTANZO (AQ) lunedì 18 agosto, alle ore 21,00, LOVE & CRASH, un progetto di Federico Fiorenza, da William Shakespeare, drammaturgia Masolino D’Amico, regia David Gallarello e Vanessa Gasbarri, con la Compagnia del Teatro Stabile d’Abruzzo.

E’ proprio un viaggio quello che, attraverso le meraviglie del nostro territorio, il Teatro Stabile d’Abruzzo si prefigge di far percorrere allo spettatore, secondo un itinerario che sfrutterà celebri borghi, manieri e castelli, boschi e parchi.
Accompagnati dai sospiri di Giulietta e Romeo, dai languori di Ofelia, da Otello e Desdemona, da Riccardo III alle beghe della bisbetica domata, sedotti dalle parole di Amleto, Lear e Macbeth, gli spettatori assisteranno ad un suggestivo format teatrale, avvincente, emozionante come in un set cinematografico “open air”.
Il progetto nasce da un’idea del direttore dell’Ente Federico Fiorenza che ha affidato l’elaborazione drammaturgica ad uno dei maggiori esperti del teatro shakespeariano, Masolino D’Amico e la regia a due giovani talenti, David Gallarello e Vanessa Gasbarri.
LOVE&CRASH, amore e disastro, come binomio inscindibile là dove la manifestazione estrema della passione porta inevitabilmente con se il suo contrario: macerazione, logorio, furia, struggimento.
Bruceranno di ardenti passioni gli interpreti (attori della Compagnia del TSA) di L&C sulla vibrante colonna sonora che avvolgerà scene d’amore, duelli, abbandoni, intrighi e sortilegi nella romantica e sensuale luce di fuochi, candele, torce e bracieri.
A piccoli gruppi (circa trenta persone, ogni quindici minuti), “scortati” da attori in qualità di maestri di cerimonia, gli spettatori, contagiati dall’atmosfera e corteggiati dagli officianti, potranno scoprire angoli ancora poco valorizzati dei nostri paesi, potranno esplorare vicoli e piazzette ed avere, così, l’occasione di essere ammaliati dalla grande scrittura di Shakespeare.

“Raccontiamo la passione – spiega Masolino D’Amico- passione d’amore, quello dei giovani, che scoppia a prima vista in una fiammata inarrestabile (Romeo e Giulietta) o quello calcolato ma poi, superati gli ostacoli, solido e, chissà, duraturo (Petruccio e Caterina, la Bisbetica domata); passione di ambizione, che travolge uomini e donne fino a far loro commettere i delitti più nefandi (Macbeth, Riccardo III); passione, ancora, di frustrazione impotente per un’immensa ingiustizia subita, o forse solo immaginata (Amleto, Otello). In sei luoghi quasi danteschi, sei spazi diversamente affascinanti dove i personaggi sono condannati a rivivere in eterno il momento cruciale della loro esistenza, il nostro spettacolo propone di rivisitare attraverso l’impegno di attori giovani e motivati altrettanti celebri episodi di una drammaturgia che come quella di nessun altro autore ha esplorato tutte le condizioni dell’animo umano”.

Sei scene da: “Romeo e Giulietta”, interpretato da Tommaso Cardarelli, Maria Teresa Piccoli, Luca Scapparone, Pietro Becattini, Domenico Capanna; “Amleto” con Ezio Budini, Eugenia Scotti e Claudio Marchione, entrambi con la regia di Vanessa Gasbarri; ed ancora “Otello”, “Macbeth”, “Riccardo III”, “La Bisbetica Domata” interpretati da Giovanni Maria Buzzatti, Adele Tirante, Nella Tirante, Luigi Pisani, Antonia Renzella, Alessio De Caprio, David Gallarello, Federica Stefanelli, Carmelo Alati, Gaia Benassi, Danilo Proia e Giulio Votta, con la regia di David Gallarello.
Informazioni e prenotazioni:
PESCOCOSTANZO tel.0864 640003