Home / NEWS / LA TRILOGIA DEL FEMMINILE PER I CANTIERI DELL’IMMAGINARIO

LA TRILOGIA DEL FEMMINILE PER I CANTIERI DELL’IMMAGINARIO

Il Teatro Stabile d’Abruzzo per I Cantieri dell’Immaginario, dal 12 al 14 luglio, sempre alle ore 19.00, Auditorium del Parco, L’Aquila, presenta “La Trilogia del Femminile” con Viola Graziosi e Graziano Piazza, alla regia. Tre spettacoli per raccontare un percorso ricco di sfumature che riguardano tanto l’uomo quanto la donna, e la ricerca “insieme” di questo femminile che contiene, attraverso l’unione, la possibilità di trasformazione e rinascita.

Si inizia venerdì 12 luglio, ore 19.00, con THE HANDMAID’S TALE traduzione Camillo Pennati, consulenza letteraria Loredana Lipperini, musiche Riccardo Amorese. “Il racconto dell’ancella” è un romanzo distopico scritto nell’85 dalla canadese Margaret Atwood, tornato alle cronache per il grande successo dell’omonima serie televisiva. Attraverso il ritrovamento di una confessione registrata, siamo rapiti dal racconto di un’ancella. Non sappiamo da dove ci parli, quale luogo e quale tempo, ma riconosciamo che parla proprio a noi, donne e uomini di questa società contemporanea. L’ancella porta in sé l’urgenza della domanda che brucia, la nostra responsabilità.

Ci interroga sulla libertà, su ciò che ne facciamo e soprattutto su quale sia realmente la libertà delle donne. Diventa un simbolo, ma anche l’incubo di un futuro prossimo possibile, un monito che ci tiene in guardia. Nella nostra esperienza di esseri umani ci ritroviamo a cogliere i segni del cambiamento senza ascoltarli troppo, demandando la nostra responsabilità ad altri e pensando che tutto procederà sempre bene. Poi quando è ormai tardi, ci accorgiamo che il cambiamento ci ha superato e siamo diventati vittime della nostra stessa indolenza.

Si prosegue sabato 13 luglio con “Offelia suite” e si chiude domenica 14 luglio con “Aiace” sempre alle 19.00. I biglietti possono essere acquistati singolarmente o in abbonamento su www.ciaotickets.com .