Home / NEWS / LA PAZZIA D’ORLANDO

LA PAZZIA D’ORLANDO

da un’idea di Pietrangelo Buttafuoco

liberamente ispirato all’Orlando Furioso di Ariosto e a testi di Italo Calvino

con Graziano Piazza, Viola Graziosi,

Irene Paloma Jona e Nicola Morucci

regia e drammaturgia di Graziano Piazza

musiche Patrizio Maria D’Artista

costumi Maria Grazia Cimini

immaginario visivo Controluce Teatro d’Ombre

ombristi Irene Paloma Jona, Nicola Morucci

aiuto regia Marco Rinaldi e Chiara La Gattuta

si ringrazia la sartoria Slowcostume per i vestiti della Luna e di Astolfo

si ringrazia l’Associazione Espaci Occitan di Dronero per la consulenza linguistica

una produzione Teatro Stabile d’Abruzzo, Teatro Stabile Torino – Teatro Nazionale

Non ci può essere  amore se non si é se stessi con tutte le forze.

Le cose perse in Terra dove vanno a finire? Orlando perde il senno
sulla Luna, luogo della nostra aspirazione e somma di tutte le storie,
ne è prigioniero. Cosa rimane?
L’esilio della mente, ciò che è irraggiungibile: l’in-canto. Sempre
cercando, Orlando percorre una Terra arida, ormai lunare e trova
nei Tarocchi la composizione del suo racconto, in frammenti di
poema che s’intrecciano per riacquisire la ragione tra Re e Regine di
spade, Cavalieri di bastoni, Carro, Sole e Matto: il corto circuito fa
parlare destini incrociati di figure, ombre lontane. L’ordito lunare e
combinatorio sogna le nostre storie e le rielabora, nelle sue ampolle
trattiene il dolore di tutte le vite non vissute. Un mondo
all’incontrario al punto d’intersezione di tutti gli ordini possibili.
Graziano Piazza

Gallery


Video