Home / NEWS / GLI AUGURI DEL DIRETTORE DEL TEATRO STABILE D'ABRUZZO
Condividi
Pubblicato il 24 Dicembre 2014

GLI AUGURI DEL DIRETTORE DEL TEATRO STABILE D'ABRUZZO

Carissimi Aquilani e Abruzzesi,

da poco più di un mese ho cominciato questa difficile ma bellissima avventura con il TSA. Ho aspettato a salutarvi personalmente per approfittare delle feste e per capire bene cosa fare per rendermi davvero utile.

Ora lo so: c’è molto da fare. Ma so anche che tutta la squadra del TSA è accanto a me motivata a fare l’impossibile perché la qualità e la storia espressa da questa meravigliosa realtà prosegua nel cammino cominciato più di cinquant’anni fa.

Il momento non è dei più facili, per tutto il Paese, e forse per noi ancor di più. Ma la tenacia abruzzese che ho conosciuto in questi anni mi ha contagiato e mi lascia vedere il bicchiere mezzo pieno.

Sono sicuro, e con me tutto il CdA, la Regione, la Provincia e il Comune, che il teatro è uno strumento fondamentale per la difesa e la promozione della cultura nel suo senso più alto. Ma non siamo i soli ad essere impegnati in questa missione: le tante eccellenze che sto scoprendo di giorno in giorno in questa magnifica regione, e con cui stiamo stabilendo stimolanti e fondamentali sinergie, mi spingono a credere in un progetto culturale che coinvolga tutto il territorio in uno spirito di vera crescita e solidarietà: dalla cultura al mondo del lavoro, dalla formazione al sociale, dal patrimonio ambientale alle tradizioni popolari fino all’innovazione tecnico scientifica.

Non tutti sanno che l’Abruzzo contiene un patrimonio così ampio. Ci daremo da fare anche in questo senso. Lo prometto ringraziandovi per la fiducia accordatami.

Sollevo quindi quel bicchiere mezzo pieno augurandovi Buon Natale e un felice e prospero anno nuovo.

 

Alessandro D’Alatri

direttore artistico del TSA