Home / PRODUZIONI / DIOGGENE

DIOGGENE

di Giacomo Battiato

con Stefano Fresi

una produzione Teatro Stabile d’Abruzzo- Stefano Francioni Produzioni-Argot

Lo spettacolo, di una durata complessiva di circa 90 minuti, è diviso
in tre parti (tre quadri) e ruota intorno a un unico personaggio, un
attore famoso che si chiama Nemesio Rea.
Nel primo quadro, HISTORIA DE ODDI, BIFOLCHO, Nemesio
interpreta un proprio testo, scritto in autentico volgare duecentesco. È
la storia di un contadino toscano che ha partecipato alla tremendissima
battaglia di Montaperti in cui Siena e Firenze si sono scontrate.
Nel secondo quadro, L’ATTORE E IL BUON DIO, troviamo Nemesio
nel suo camerino, mentre si veste, apprestandosi ad andare in scena.
Ma non è dello spettacolo che ci parla, bensì della appena avvenuta
rottura violenta con la moglie, tra pianti, grida e insulti.
Nel terzo quadro, ER CANE DE VIA DER FOSSO D’A MAIJANA,
troviamo Nemes i o che v i ve fel i c e i n un bidone dell’immondizia.
Ha lasciato tutto, la sua professione e la sua vecchia vita. Ha deciso,
come il filosofo greco Diogene, di rifiutare ogni ambizione e possesso
per essere libero di parlare del vero senso della vita.