Home / NEWS / DIARIO DI UNA NOTTE DI MEZZ'ESTATE 21. SI APRE IL SIPARIO
Condividi
Pubblicato il 26 Luglio 2013

DIARIO DI UNA NOTTE DI MEZZ'ESTATE 21. SI APRE IL SIPARIO

DIARIO DI UNA NOTTE DI MEZZ’ESTATE
21. SI APRE IL SIPARIO

 

Oggi (25 luglio) è un giorno speciale. Siamo infatti alla vigilia del debutto di"Sogno di una notte di mezza estate".
Si è appena conclusa la prova generale dello spettacolo che i nostri attori, guidati da Nikolaj Karpov e Andrea Baracco e sotto la supervisione artistica di Alessandro Preziosi, hanno studiato ed allestito durante il laboratorio shakespeariano condotto in quest’ultimo mese.
Il crescendo musicale nel finale della pièce è sfociato in un monologo recitato da Bottom (Daniele Paoloni) che ci ha lasciati estasiati.
Tutto è pronto per il debutto.
Cappelli a cilindro, mantelli, vestitini, giacche e pantaloni, fiori, sedie, ombrelli e bastoni, …
Luci colorate, musiche e oggetti di scena…
Il parco del castello, a L’Aquila, sta per ospitare per tre sere un microcosmo shakespeariano.
Tre mondi prenderanno vita trasformando uno scorcio del parco nella sala del palazzo ducale di Teseo e nel bosco vicino Atene dove si intrecciano le storie degli innamorati provenienti dal mondo nobile, degli artigiani-attori provenienti dal mondo popolare e delle fate provenienti dal mondo incantato degli elfi.
Sono tante le persone che in questo mese di lavoro ci hanno fatto sentire il loro calore mandandoci i saluti o venendoci a trovarci. Sono molti anche quelli che casualmente si sono trovati a passare al parco del castello mentre facevamo le prove e si sono fermati ad osservare il nostro lavorio. Sono tante, infine, le persone che si sono già prenotate per venire a vedere lo spettacolo nei tre giorni di repliche, 26-27-28 luglio.
Tutto questo non può che farci piacere.
Stasera, nella prova generale, gli spalti erano quasi pieni. E altre persone erano ferme sul vialetto d’ingresso: guardavano da lì.
Gli attori si muovevano sul prato e tra gli alberi creando uno spettacolo davanti agli occhi dei presenti il cui merito non è da attribuire solo alle parole scritte da Shakespeare, ma anche ai movimenti scenici ideati da Andrea Baracco e Alessandro Preziosi per sfruttare lo spazio a disposizione creando qualcosa di suggestivo.
"Accesa" la luna e finito lo spettacolo, si è poi tornati alla vita reale. Gli attori sono usciti di scena, sono state spente le luci e le musiche. Il pubblico che ci ha fatto compagnia per una serata di "prova", si è alzato e, dopo qualche chiacchiera, se ne è andato, sapendo, però, che domani (26 luglio) e nei due giorni successivi (27-28 luglio) saremo qui, per allietarvi ed emozionarvi in via ufficiale.
Il "Sogno di una notte di mezz’estate" e tutto il suo cast (artistico e tecnico), vi aspetta.
E finalmente, si apre il sipario.

 

ANNALISA CIUFFETELLI