Home / NEWS / CELEBRAZIONI ANNIVERSARIO 6 APRILE 2009
Condividi
Pubblicato il 01 Aprile 2010

CELEBRAZIONI ANNIVERSARIO 6 APRILE 2009

Si caratterizza con progetti sinergici il dopo terremoto delle Istituzioni Culturali aquilane, con un abbraccio commosso di tutti gli Enti culturali della Città di L’Aquila per ricordare, con sensibilità e discrezione, la notte del 6 aprile 2009.

Il Teatro Stabile d’Abruzzo, con l’Istituzione Sinfonica Abruzzese, e con la preziosa collaborazione della Società dei Concerti Barattelli, dei Solisti Aquilani, dell’Orchestra Giovanile Abruzzese, del Coro di S. Cecilia, del Conservatorio di Musica "A. Casella", de L’Uovo Teatro Stabile di Innovazione, dell’Accademia dell’Immagine, dell’Istituto Cinematografico dell’Aquila La lanterna Magica e l’Abruzzo Film Commission saranno per la prima volta insieme per onorare questo tragico anniversario

Il programma delle celebrazioni culminerà martedì 6 aprile 2010, presso la Basilica di Collemaggio, alle ore 18,45, con l’esecuzione della Messa da Requiem K 626 di Wolfgang Amadeus Mozart. Un capolavoro che, nella sua tonalità in re minore, offre tinte drammatiche di assoluto coinvolgimento emotivo.

La musica sarà intervallata da letture a cura del Teatro Stabile d’Abruzzo e de L’Uovo Teatro Stabile di Innovazione. In particolare gli attori de L’Uovo leggeranno testi da "Scene da un terremoto" di Maurizio Cerini.
Federica Di Martino, Daniele Pecci e Claudio Marchione, attori stabili del TSA, leggeranno brani tratti da "Le Città invisibili" di Italo Calvino:
"Anche le città credono d’essere opera della mente o del caso, ma nè l’una nè l’altro bastano a tener su le loro mura. D’una città non godi le sette o le settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda".

L’ingresso è libero.