Home / PRODUZIONI / BUONANOTTE MAMMA

BUONANOTTE MAMMA

BUONANOTTE, MAMMA
di Marsha Norman
regia Francesco Tavassi
con Marina Confalone e Mariangela D’Abbraccio
una produzione Teatro Stabile d’Abruzzo, Stefano Francioni Produzioni,
Accademia Perduta Romagna Teatri

Il Teatro Stabile d’Abruzzo comunica che lo spettacolo “Buonanotte mamma” con Marina Confalone e Mariangela D’Abbraccio, inizialmente previsto nella Stagione Teatrale Aquilana per giovedì 1 febbraio e venerdì 2 febbraio, andrà in scena lunedì 4 marzo alle 2100 e martedì 5 marzo alle 17.30 e alle 21.00. I biglietti già emessi restano validi.

Premio Pulitzer nel 1983, “Buonanotte, mamma” (Night, mother) dell’autrice americana Marsha
Norman, fu reso famoso dalla versione cinematografica del 1986 con Anne Bancroft e Sissy
Spacek per la regia di Tom Moore e fu portato in scena per la prima volta in Italia dal Piccolo
Teatro nel 1984 con protagoniste Lina Volonghi e Giulia Lazzarini per la regia di Carlo Battistoni.
La scena rappresenta uno scorcio della casa di Thelma; su una parete, ben visibile, un orologio
scandisce in tempo reale il conto alla rovescia che conduce, in un alternarsi di emozioni e di
suspense, protagoniste e pubblico verso l’epilogo. La vicenda infatti si snoda in una sola serata,
durante la quale Jessie Cates annuncia con lucida calma alla mamma Thelma che di lì a poco si
suiciderà, per questo inizia ad organizzarle scrupolosamente il futuro, curando tutto quanto di
quotidiano e pratico le servirà in sua assenza dopo l’ultima “buonanotte, mamma”.
Thelma tenta disperatamente e con ogni mezzo di distogliere la figlia dal drammatico intento
replicando “colpo su colpo” agli argomenti della figlia preda di un insopportabile mal di vivere e
decisa a compiere quest’ultimo atto in estrema libertà e autodeterminazione.
Da questo disperato confronto, emerge l’impietoso racconto della loro esistenza e del loro
fallimentare rapporto affettivo, sebbene, a tratti, la disperazione di Thelma e la lucida
determinazione di Jessie, nel paradosso della situazione, generino momenti tragicomici rendendo
ancora più dolorosa ed emozionante la narrazione.
In scena, dunque, tenerezza e morte si intrecciano in un surreale quotidiano all’amore tra una madre
ed una figlia.
“In questa edizione, racconta il regista Francesco Tavassi, due superbe attrici, Marina Confalone e
Mariangela D’Abbraccio, danno voce, corpo e soprattutto anima a madre e figlia, sostenute da una
messa in scena attenta a porle sempre in primissimo piano; così da regalare al pubblico la
sensazione di averle sempre sotto controllo per poterne carpire le emozioni in ogni sguardo, in ogni
respiro.”

Dove e quando

Ridotto del Teatro comunale - 04 March 2024, 21:00
Ridotto del Teatro comunale - 05 March 2024, 17:30
Ridotto del Teatro comunale - 05 March 2024, 21:00