Home / NEWS / A GRANDE RICHIESTA SCENE DA UN MATRIMONIO IN REPLICA ANCHE VENERDI 14 GENNAIO ORE 21.00
Condividi
Pubblicato il 12 Gennaio 2011

A GRANDE RICHIESTA SCENE DA UN MATRIMONIO IN REPLICA ANCHE VENERDI 14 GENNAIO ORE 21.00

Nel Ridotto del Teatro Comunale, unica piccola sala risparmiata dal sisma del 6 aprile 2009, debutta in Prima Nazionale a L’Aquila il 13 gennaio 2011, alle ore 21.00, la prima grande produzione post terremoto del Teatro Stabile d’Abruzzo "Scene da un matrimonio" di Ingmar Bergman, adattamento e regia di Alessandro d’Alatri, con Daniele Pecci, indimenticabile interprete di "Orgoglio" e coprotagonista dell’ultimo film di Ferzan Ozpetek "Mine Vaganti", e Federica Di Martino, Premio ETI nel 2006.

Si replica venerdì 14 gennaio alle ore 17.30 e a grande richiesta anche alle ore 21.00.

"Siamo quasi arrivati – racconta con visibile entusiasmo il regista Alessandro D’Alatri- A rifletterci bene sembra un miracolo che tutta questa vitalità ed entusiasmo siano concentrate al centro della famosa "zona rossa" dell’Aquila. In queste mie giornate aquilane ho preso confidenza con la città: frequento lo stesso bar ogni mattina, il giornalaio, l’antica osteria all’ora di pausa, e parecchi cittadini carichi di una dolcissima dignità e una straordinaria voglia di ricominciare.
E’ fantastico vedere queste scintille di vita che tornano a brillare dopo il buio del terremoto. E’ in questo contesto che la seconda edizione italiana di Scene da un matrimonio sta iniziando il suo cammino verso voi: tra poco sarà soltanto vostra. Sull’opera credo di avere poco da dire oltre a quanto già detto da molti altri prima di me. Quello che è certo è che stiamo tutti vivendo il testo con quel profondo rispetto che merita un "classico" della modernità.
Il viaggio introspettivo che vi accompagnerà tra le scene di vita coniugale è, nonostante i decenni trascorsi, ancora di straordinaria attualità. Purtroppo. Ma il tocco di Bergman è affascinante proprio per la dolcezza dello sguardo e la delicata ironia nella rappresentazione delle umane debolezze. Dopotutto su quel palcoscenico, chi più chi meno, ci siamo passati tutti".

per informazioni 0862 410956 cell. 3485247096