I video del Teatro Stabile d'Abruzzo

44 video presenti
 
11-11-2013

UNA PURA FORMALITA'

Ho cercato di far rivivere tutta la forza drammatica della sceneggiatura modificandone quelle parti che si presentavano con dei connotati troppo cinematografici, preservandone al tempo stesso quell'intensità che dall'inizio ci avvolge nel suo misterioso intreccio. Il racconto rimane oscuro fino al suo sconvolgente epilogo dove i pezzi lacerati di una vita si compongono in una serenità inaspettata e commovente.

[guarda il video]
11-11-2013

GABRIELE D'ANNUNZIO, TRA AMORI E BATTAGLIE

Immaginate di entrare come in un incantesimo in quella casa museo che è il Vittoriale degli Italiani. Preparatevi a incontrare il Vate, in compagnia della sua fedele domestica Aélis, a rivivere con lui alcuni momenti salienti della sua biografia, delle sua estetica decadente. Preparatevi a immergervi nell'atmosfera della Roma de "Il Piacere", a spiare il suo modo di sedurre e incantare la duchessina Maria Hardouin,
a essere testimoni della relazione epistolare con la diva del momento, l'attrice Eleonora Duse. Preparatevi a scappare con d'Annunzio in Francia, rincorso dai tanti creditori, per poi tornare trionfalmente in Italia nelle trincee della Prima Guerra Mondiale, sui cieli di Vienna, tra le vie della città di Fiume. E preparatevi a rivivere l'esilio dorato del Vate al Vittoriale con la pianista Luisa Baccara, il decadimento, la droga, il d'Annunzio segreto, poeta, eroe, artista, esteta, uomo di marketing, indiscutibile protagonista della Storia e della Letteratura italiana, che ha saputo fare della propria vita come si fa un'opera d'arte.

[guarda il video]
11-11-2013

TOTO' E VICE'

Da qualche tempo si sono incontrati con Totò e Vicé, poetici clochard nati dalla fantasia di Franco Scaldati, poeta, attore e drammaturgo palermitano, e nelle loro parole, nei loro gesti, nei loro pensieri, nei loro giochi si sono subito ritrovati, traducendo e reinterpretando i loro dialoghi fantastici e le loro domande surreali.Totò e Vicé sono legati da un'amicizia reciproca assoluta e vivono di frammenti di sogni che li fanno stare in bilico tra la natura e il cielo, in un tempo imprendibile tra passato e futuro, con la necessità di essere in due, per essere.

[guarda il video]
11-11-2013

IL NIPOTE DI RAMEAU

Rameau si è offerto attraverso i secoli come un nitido archetipo di libero servo, innocua foglia di fico per padroni a tolleranza variabile.
Scorgiamo dietro la sua perversità le paure del filosofo del perdere se stesso e i propri riferimenti etici nell'affrontare un primo embrione di libero mercato delle idee che intuiva stesse nascendo in quel turbolento e fervido scorcio di secolo.
Rameau manca dai nostri teatri dagli inizi degli anni novanta, un ventennio di profonde mutazioni nel corpo della nostra società civile, le sue contorsioni intellettuali quindi assumono nuovo e violento impatto e nuovi motivi di aspro divertimento.

[guarda il video]
11-11-2013

IL BALCONE DI GOLDA

"Golda's balcony", ultimo lavoro teatrale di William Gibson, esce nel 2003 dalla abile penna di questo drammaturgo celebre soprattutto per "Anna dei miracoli" e "Due sull'altalena". L'autore, affascinato dalla vita della leader israeliana Golda Meir, rilavorò al monologo "Golda" scritto nel 1977 per Anne Bancroft, la magnifica interprete di Anna dei miracoli, e che non era stato accolto come sperava. La nuova stesura fu finalmente un grande successo. Questo testo vanta, a tutt'oggi, il record di maggior tenitura di un monologo a Broadway con oltre 3.000 repliche.

[guarda il video]
11-11-2013

IL BORGHESE GENTILUOMO

Con il Borghese Gentiluomo, Molière creò una novità assoluta, non è facile infatti trovare la giusta definizione per questo indiscusso capolavoro che, riduttivamente, viene definito una comédie-ballet.
L'estrema libertà con cui l'autore tratta la vicenda, i toni farseschi, satireggianti, gli elementi fiabeschi, onirici, la prosa densa di ritmo, la tessitura musicale scritta da Jean-Baptiste Lully, la coreografia dei balletti, il tutto, è teso a una teatralità assoluta di grande effetto comico.

[guarda il video]
11-11-2013

BEN HUR

Gianni Clementi con "Ben Hur" affronta il tema dell'immigrazione e del razzismo in modo nuovo e brillante, riuscendo a presentare temi di attualità con grande semplicità e suscitando nel pubblico momenti di profonda riflessione, ma anche di grande ilarità.
Sergio, interpretato da Nicola Pistoia, che firma la regia dello spettacolo, è uno stuntman caduto in disgrazia dopo un avvio eccellente niente di meno che con Spielberg nel film "Salvate il soldato Ryan". Oggi si ritrova infortunato e in attesa di risarcimento; così per sbarcare il lunario si arrangia a posare, vestito da centurione per i turisti che passano davanti al Colosseo. Sua sorella Maria (Elisabetta De Vivo) è separata, per arrotondare gli spiccioli del fratello è costretta a lavorare in una chat erotica.
A rompere il tran tran quotidiano arriva Milan (Paolo Triestino), ingegnere bielorusso con tanta voglia di lavorare. Per mandare soldi alla sua famiglia, Milan si arrangia a far tutto, anche a sostituire Sergio nel ruolo di centurione.

[guarda il video]
11-11-2013

MOLTO RUMORE PER NULLA

Un autorevole ed eccellente critico shakespeariano definì questa commedia "a Rolls-Royce of a play". Non si può che concordare, poiché grazie alla complessità e flessibilità della struttura, alla ricchezza dei toni, alla varietà dei personaggi, la commedia pulsa di una incantevole vitalità. Nella velocità straordinaria di una lingua spiritosa, ironica, frizzante, il suo mondo brilla per sofisticazione e varietà. Questo mondo è ricco anche di ombre; per questo non è sbagliato dire che in questa commedia c'è posto per il tragico. C'è il buono e il cattivo, c'è il principe e c'è il servo, il fool, il clown, il nobile, il cortigiano, il giusto e lo sciocco, tutti vicini, tutti insieme nella stessa sarabanda

[guarda il video]
11-11-2013

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA

Inaugura la Stagione Teatrale Aquilana il musical "Aggiungi un posto a tavola" di Garinei e Giovannini, con le musiche del maestro Armando Trovajoli, realizzato dalla Compagnia dell'Alba in coproduzione con il Teatro Stabile d'Abruzzo.
Il progetto, la direzione musicale dello spettacolo sono curati dal giovane Maestro ortonese Gabriele De Gugliemo, titolare dell'Accademia dello Spettacolo, mentre le coreografie e la regia sono di Fabrizio Angelini, un nome importante nel panorama del musical italiano, che da alcuni anni sta investendo sull'Accademia ritenendola una bella realtà professionale con ragazzi dalle grandi potenzialità e la capacità di imporsi presto nel mondo dello spettacolo a livello nazionale.

[guarda il video]
06-11-2013

GLI AUGURI DI BRUNO VESPA PER I 50 ANNI DEL TSA

Il Teatro Stabile d'Abruzzo, fondato il 28 ottobre 1963, compie 50 anni, una ricorrenza altamente significativa, non solo per la Città di L'Aquila, che da sempre ne ospita la sede, ma anche per la Regione Abruzzo.  Il TSA è un Ente che, partendo da una intuizione in una piccola realtà di provincia, è riuscito a imporsi a livello nazionale sollecitando sempre il sistema del teatro pubblico italiano, portando in scena la grande drammaturgia contemporanea e riflettendo sui grandi temi dell'attualità. Ancora oggi, rappresenta una Istituzione di grande rilievo culturale, con significative capacità creativa e di originalità rispetto al panorama artistico del Paese.

[guarda il video]

Valid XHTML 1.1 | Valid CSS 2 | WAI Double A