lista degli articoli  stampa pagina

QuestoTeatro

06-04-2017

CENERENTOLA E LO SPECCHIO IN SCENA A L'AQUILA

Per "Crescere a Teatro" va in scena a L'Aquila, presso il Ridotto del Teatro Comunale domenica 9 aprile alle 17,30 e lunedì 10 aprile  alle ore 10.00, la nuova produzione del Teatro Stabile d'Abruzzo, in collaborazione con Lanciavicchio, CENERENTOLA E LO SPECCHIO filosofavola noir, scenografie Ivan Medici/Scenotecnica Lanciavicchio, oggettistica Scenotecnica Lanciavicchio, animazione grafica Viola Di Pietro, disegno luci Antonio Silvagni, drammaturgia e regia Stefania Evandro, con Stefania Evandro, Armando Rotilio, Alberto Cantucci, Rita Scognamiglio
La casa di Cenerentola - ora regno della Matrigna - diventa l'arena di combattimento tra i diversi punti di vista sulla realtà vissuta dai personaggi, e tra gli opposti ruoli da essi giocati: quello della servetta che si sente buona (e così sembra), quello della matrigna (che maligna appare) e l'altro giocato dalle sorellastre (grottesche icone dell' "essere o sentirsi brutta").
La struttura drammaturgica cerca di stimolare interrogativi rispetto ai pregiudizi che istintivamente nascono dalla lettura abituale della fiaba: la bellezza deve essere sempre premiata? La bellezza significa anche bontà? La bellezza è solo avere un bel viso o può derivare anche da elementi interiori dell'essere umano?
Il parteggiare istintivo dei bambini per il personaggio percepito come più buono- anche se non sempre portatore di 'buone' azioni - diventa elemento vitale dello spettacolo nel disvelamento di una verità ulteriore che si nasconde dietro le apparenze e i costumi dei personaggi, e dietro il ruolo imposto ad essi dalla fiaba; e man mano spunta tra i rami il dubbio che per essere buoni e meritare un destino diverso non basta solo essere belli, apparire tali o avere il piede della misura giusta.
Lo specchio che è in scena diventa simbolo quindi della riflessione intesa nel duplice senso: reale e fisico -guardare la propria immagine e quella degli altri in quanto pura apparenza- e la riflessione intorno al proprio modo di essere e vivere.
Pur centrando l'attenzione su temi profondi e complessi, lo spettacolo racconta la storia di Cenerentola, la Matrigna e le Sorellastre con un linguaggio allegro e divertente.
Si chiude cosi la rassegna che ha proposto a L'Aquila sei nuovi spettacoli di Teatro Ragazzi, tutti prodotti dal TSA nell'ambito del progetto "Sistema Cultura Abruzzo" nati con l'intento di avvicinare i più piccoli allo spettacolo dal vivo per renderli partecipi della magia del teatro e per aiutarli ad essere un pubblico teatrale attento e critico.
Ma non solo, il TSA ha così svolto, ancora una volta, la sua opera di promotore ed incubatore delle più vitali iniziative culturali del territorio, come appunto le compagnie coinvolte in questo progetto: Classemista, Teatro del Sangro, Lanciavicchio, Terrateatro, Teatrabile, tutte realtà che da diversi anni operano investendo le proprie risorse nella ricerca di una sempre maggiore qualità artistica.
Per info: TSA Tel. 0862 62946 - botteghino 0862 410956.
Biglietto di ingresso spettacolo domenicale euro 5.00.

Info TSA 0862.62946

 


lista degli articoli  stampa pagina

Valid XHTML 1.1 | Valid CSS 2 | WAI Double A