lista degli articoli  stampa pagina

QuestoTeatro

20-07-2016

"PERICLE PRINCIPE DI TIRO" UNA PRIMA NAZIONALE IN UN LUOGO MAGICO

Secondo appuntamento per il Teatro Stabile d’Abruzzo con I Cantieri dell’Immaginario, a L’Aquila, giovedì 21 luglio alle ore 21,00 presso la Fontana delle 99 Cannelle con replica venerdì 22, debutta in Prima Nazionale la nuova produzione “Pericle Principe di Tiro” con la regia di Lorenzo d’Amico de Carvalho.

 In occasione del 400° anniversario della morte di William Shakespeare, lo Stabile in co-produzione con il Festival Quartieri dell'Arte di Viterbo, il Festival dell'Aurora di Crotone, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema ed il supporto del British Council nell'ambito del programma “Shakespeare Lives”, presenta una nuova ed originale messa in scena del suo testo più multietnico, avventuroso e (ingiustamente) meno conosciuto.

 

 Da Antiochia a Tiro, da Tiro a Tarso, da Tarso a Pentapolis, e poi di nuovo a Tiro, a Tarso, fino a Mitilene, in un bordello, e ad Efeso, nel tempio della dea Diana: perigliosi viaggi per mare, tempeste, naufragi, pirati, morti violente e rinascita di chi si credeva per sempre scomparso e, miracolosamente, torna a rivedere la bella luce del sole.

 

 Questo l'accidentato e fantasmagorico cammino che si trova a precorrere il nostro protagonista, in quella che potremmo definire una esecuzione da manuale del “viaggio del viandante”, che ci viene riproposta e raccontata da un narratore esterno alla vicenda, quel Gower che prende le mosse da Goffredo da Viterbo. Ruolo che nel nostro allestimento intendiamo affidare ad un virtuoso del teatro di narrazione, capace quindi non solo di interpretare sulla scena le parole del Brado, ma altresì di trasformarle e avvicinarle a noi, elaborando una riscrittura che porti all'interno di questo viaggio che si svolge tutto attorno al mediterraneo, gli echi dolorosi delle tante tragiche avventure che oggi vivono tutti coloro che tentano di attraversarlo nella speranza di una vita migliore.

 

 Ma al di là degli spunti di riflessione sul nostro difficile presente, “Pericle principe di Tiro” rimane un grande roman d'avventure con un altissimo potenziale di intrattenimento. Ed è attorno a questo elemento che ha lavorato il regista Lorenzo d'Amico De Carvalho, il quale ha spesso collaborato sia con il TSA che con Quartieri dell'Arte portando in scena con grande successo testi di ambientazione storica quali “Partita Spagnola” di Alessandro Baricco e Lucia Moisio, e “AL presa del potere di Cosimo de Medici” di Suso Cecchi d'Amico, Silvia Bendicò e Marco Messeri.

 

Attraverso un lavoro basato sul teatro di movimento e la musica dal vivo, grazie alla collaborazione del maestro Franco Eco, i giovani allievi attori ed attrici del Centro Sperimentale di Cinematografia daranno vita ad una messa in scena che mescolerà gli stilemi della tragedia greca a quelli del teatro elisabettiano e della tradizione popolare africana, con particolare riferimento al rapporto fra parola e musica tribale, per dare vita ad uno spettacolo che unisca teatro di ricerca e intrattenimento popolare.

 La scelta infine di mettere in scena lo spettacolo in modalità site specific nella splendida cornice della fontana della 99 cannelle, rivela della volontà del regista di operare in uno spazio che sia al tempo stesso spettacolare e suggestivo pur restando uno sfondo relativamente neutro all'interno del quale far risaltare il lavoro fisico e sonoro degli attori.

 

 In caso di maltempo lo spettacolo si terrà presso il Ridotto del Teatro Comunale, l’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.

 

Informazioni Teatro Stabile d’Abruzzo 0862 62946, tsa@teatrostabile.abruzzo.it

 

 


lista degli articoli  stampa pagina

Valid XHTML 1.1 | Valid CSS 2 | WAI Double A