Home / 2019 / I Cantieri dell’Immaginario parlano d’amore con la commedia presentata da TSA e Animammersa

I Cantieri dell’Immaginario parlano d’amore con la commedia presentata da TSA e Animammersa

Il Teatro Stabile d’Abruzzo e Animammersa presentano per I Cantieri dell’Immaginario domenica 21 luglio, ore 21.30, nell’Emiciclo a L’Aquila, “Il principe Harry si sposa a maggio ed io non so cosa mettermi” , testo e regia di Rita Biamonti, con Patrizia Bernardi, musiche originali Lorenzo Ragot, illustrazioni Aurora Rotellini, video Luca Cococcetta, contributi video a cura della sede Abruzzo del Centro Sperimentale di Cinematografia, foto di scena Donatella Mecchia e con la partecipazione di Antonella Cocciante, Valeria Bafile, Andrea De Petris, Giuliano Maragni, Nicolas Masciovecchio, Assunta Alfonsetti, Massimiliano Cotugno. Tiziana D’Ascenzo, Pethum Perera, Francesca Cocciante, Simone Volpi, Roberto Ciuffetelli.

E’ una commedia che gioca col tema dell’amore e delle sue tante e diverse declinazioni. E che rappresenta, data la natura del progetto, uno di quei temi trasversali che toccano le diverse generazioni presenti nello spettacolo. Ciò che lei prova, prendendo sempre più coscienza di quello stato di innamoramento che inizialmente turba la sua consolidata quotidianità di single, si ripercuote anche in ciò che la circonda. Come se ogni discorso, film o trasmissione televisiva avessero quello e solo quello come tema principale. Certamente una sensibilità acuita da ciò che sta provando e che lei maldestramente non riesce a gestire perché convinta che a quel punto della vita “i giochi erano fatti, i treni persi, le occasioni prese…e tutto sarebbe filato via pieno di tante cose, tante, tranne l’amore…”. Il tema dell’amore diventa così per tutti i personaggi il pretesto per provare a capire qualcosa della propria vita mantenendo sempre un tono ironico e leggero tipico della commedia. L’elemento ultimo che lega ogni storia e rappresenta il cardine principale di tutto il racconto diventa così la constatazione che non tutte le domande hanno un perché e che, forse, certi perché sono, semplicemente, la risposta.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. In caso di avverse condizioni meteo si consiglia un abbigliamento adeguato alle basse temperature.

La locandina

Dove e quando