Home / Stagioni Teatrali / 2007/2008 / DELITTO PERFETTO

DELITTO PERFETTO

TSA     Comune di L’Aquila        ATAM<br />Stagione Teatrale Aquilana 2007/2008    <br />TEATRO COMUNALE  DI L’AQUILA<br /><br /><br />Giovedì 29 novembre ore 21,00 turno A<br />Venerdì 30 novembre ore 21,00 turno B<br />Sabato 1 dicembre ore 16,30 turno C<br />Domenica 2 dicembre ore 16,30 turno D<br /><br />TEATRO STABILE DI CALABRIA<br />DELITTO PERFETTO<br />di Frederick Knott<br />dalla commedia omonima e dalla sceneggiatura del film di Alfred Hitchcock<br />traduzione Masolino D’Amico<br />regia Geppy Gleijeses <br />scene e costumi Lorenzo Ghiglia <br />luci  Luigi Ascione<br />musiche  Matteo D’Amico <br />con Geppy Gleijeses, Stefano Santo Spago, Marianella Bargilli, Raffaele Pisu<br />e con Massimo Cimaglia<br /><br />Tony Wendice potrebbe essere un uomo felice: ha una moglie bella e ricca, conduce una vita agiata, non deve preoccuparsi del lavoro, ma è ossessionato dai debiti della sua carriera fallita da tennista. Sa che sua moglie Margot ha una passione per l’americano Mark Halliday, ma più che la gelosia è il desiderio di ereditare la fortuna della sposa a spingerlo sulla china del delitto che, come suo costume, organizza con precisione e meticolosità. Avvicina un vecchio compagno di college, Swan Lesgate, che sa in cattive acque, lo ricatta e lo convince a uccidere Margot. Il piano è semplice e lucido: Lesgate entrerà in casa Wendice con la sua complicità e si nasconderà dietro una tenda. Dal suo club, a un’ora precisa, Tony telefonerà a casa e Margot dovrà andare a rispondere all’apparecchio vicino alla tenda. Lesgate uscirà dal nascondiglio e la strangolerà. Le indagini, in assenza di indiziati e di movente, dovranno concludere che un ladro, sorpreso in flagrante, ha ucciso la donna. Ma la sera fatale qualcosa non va per il giusto verso: Margot si difende e, brandendo un paio di forbici, uccide il sicario. Tony torna a casa, trova il cadavere e immagina un nuovo piano. Mette nella tasca del morto una lettera d’amore di Mark a Margot che aveva rubato tempo prima alla moglie. La polizia crederà così che la donna, ricattata da Lesgate, lo abbia ucciso per difendersi. Le cose vanno nel modo sperato e il tribunale condanna la donna all’impiccagione. Ma…

La locandina

Dove e quando

Iscriviti alla newsletter