Home / 2019 / 700 E NON SENTIRLI, L’AQUILA RINASCE DALLA SUA STORIA
Condividi
Pubblicato il 14 Luglio 2019

700 E NON SENTIRLI, L’AQUILA RINASCE DALLA SUA STORIA

Nello splendido spazio dell’Emiciclo per la rassegna “I Cantieri dell’Immaginario”, promossa dal Comune dell’Aquila, lunedì 15 luglio 2019 alle ore 21,30, debutta “700 E NON SENTIRLI, L’Aquila rinasce dalla sua storia” un allestimento presentato dal Teatro Stabile d’Abruzzo e dall’Associazione Ricordo.

Lo spettacolo si propone come un viaggio suggestivo ma concreto a ritroso nei secoli insieme ai personaggi storici che hanno segnato la storia della città, da un’idea e consulenza storica di Walter Cavalieri, drammaturgia Giuseppe Tomei, musiche originali Paolo Rosati, regia Luca Serani, scenografia Simone Angelozzi e coreografie Leonardo Bizzarri. In scena Matteo Di Genova, Luca Serani, Giuseppe Tomei con Domenico Capanna –voce, Alessia Centofanti –clarinetto e Cesare Di Giulio –chitarra.
Utilizzando un linguaggio al contempo evocativo e moderno e avvalendosi di musiche originali, recitazione e videomapping, l’opera vuole essere veicolo per rinnovare la memoria storica volgendo altresì lo sguardo ad un futuro consapevole e propositivo.
Pur senza rinunciare ad un taglio a tratti ironico e leggero, si rievocheranno episodi non privi della tragica solennità di cui la Storia è pregna, il tutto incastonato in un quadro d’insieme ricco di rimandi e significati che è anche un gioco in cui riconoscersi nel percorso che ha portato L’Aquila e i suoi cittadini ad essere ciò che sono e che nel futuro prossimo, che come sempre bussa incessantemente alle nostre porte, potranno essere.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

In caso di avverse condizioni meteo si consiglia un abbigliamento adeguato alle basse temperature.